Confederazione italiana dei centri per la regolazione naturale della fertilità

Proporre i metodi naturali


Come proporre i metodi naturali in un consultorio
 
La proposta della regolazione naturale della fertilità in un consultorio può svolgersi:
  • come consulenza specifica inserita nel conteso medico-ginecologico o come segnalazione di un'opportunità in occasione di visite specialistiche o di corsi di accompagnamento alla nascita;
  • come invio da parte di chi conduce percorsi di consulenza psicologica o psicoterapia, avendo percepito che la persona / coppia potrebbe essere interessato a ricevere informazioni sui metodi naturali o a anche ad imparare un metodo naturale;
  • come consulenza educativa nei percorsi di educazione affettivo-sessuale per adolescenti e nei percorsi prematrimoniali.
Il professionista in ambito consultoriale può quindi considerare l'invio delle donne e delle coppie ad un insegnante dei metodi naturali, specialmente qualora si presenti l’interesse da parte dell'utente / della coppia o quando approfondire questi aspetti possa essere di supporto ad un intervento psicologico, medico o sessuologico.

Per alcune coppie che si incontrano in consultorio e che hanno deciso di non utilizzare contraccettivi e vivono con ansia le responsabilità legate alla potenzialità generativa, l’invio ad una consulenza sulla regolazione naturale della fertilità permette loro di acquisire maggiore consapevolezza e dunque responsabilità e serenità in una scelta condivisa e promuove un maggior dialogo in merito alla sessualità in generale.

Il coinvolgimento di un operatore esperto dei metodi naturali nei percorsi di educazione affettivo-sessuale permette di sostenere nel dialogo con i giovani un approccio che trasmetta il senso dell’unitarietà della persona nei suoi diversi aspetti e favorisce nei ragazzi, attraverso la scoperta della propria fertilità, l’accettazione serena e consapevole dei cambiamenti legati alla crescita, sostenendo la responsabilità verso la custodia della vita e il significato dei gesti del corpo.
 

Approfondire la regolazione naturale della fertilità nella consulenza psicologica o nella psicoterapia


Nella consulenza psicologica o nella psicoterapia si può consigliare un approfondimento della regolazione naturale della fertilità perchè:
 
 - permette alla coppia di aprire un maggiore dialogo su questo tema e eventualmente sulla sessualità in generale (anche se non è scontato);
 
 - permette alla persona di comprendere meglio sé stessa, conoscere la propria fertilità e il proprio corpo;
 
 - diventa una modalità pedagogica di conoscenza di sé, che può offrire valido aiuto in casi di fatica nel vivere il piacere o nel gestire il desiderio / non desiderio di gravidanza





Come proporre i metodi naturali nel contesto della pastorale della famiglia e dei giovani

Nell'ambito della pastorale della famiglia è possibile coinvolgere un operatore dei metodi naturali in occasione di corsi per giovani coppie, corsi in preparazione al matrimonio, corsi in preparazione al battesimo.
 
Nell'ambito della pastorale dei giovani, è possibile coinvolgere un operatore dei metodi naturali in occasione dei percorsi di educazione affettivo-sessuale per pre-adolescenti, adolescenti e giovani.

In entrambi gli ambiti, anche senza il diretto coinvolgimento di un operatore dei metodi naturali, è possibile parlare della regolazione naturale della fertilità, segnalare la possibilità di imparare un metodo naturale, lasciare i dati di contatto dei centri per la regolazione naturale della fertilità attivi sul territorio.

 

Come proporre i metodi naturali in ambito sanitario

I metodi naturali possono essere proposti anche in ambito sanitario, da parte di medici ed ostetriche. Consigliare alla donna di approfondire la conoscenza della propria fertilità può essere molto importante sia per chi da poco ha deciso di aprirsi alla vita, sia prima di ricorrere ad eventuali tecniche artificiali nella ricerca della gravidanza, ma anche quando la coppia ha già una storia dolorosa nella ricerca del figlio.

Infatti anche donne / coppie che si avvicinano alla regolazione naturale della fertilità dopo falliti tentativi di fecondazione artificiale possono essere aiutate nel vivere con maggiore serenità la «frustrazione» della non gravidanza, vivendo con maggiore libertà rispetto al desiderio di gravidanza i rapporti sessuali).  Informare le coppie che si aprono alla vita dell’esistenza dei metodi naturali permette loro di essere più “protagonisti” nella ricerca della gravidanza.

Da un questionario di soddisfazione sottoposto a circa 300 coppie che hanno cercato la gravidanza attraverso i metodi naturali (di cui 215 con esito positivo),  è emerso come la conoscenza precisa della regolazione naturale della fertilità e la sua applicazione nella vita di coppia, per la maggior parte dei partecipanti, abbia permesso di sentirsi sostenuti dall’insegnante dei metodi naturali, di sperimentare una maggiore condivisione con il partner, una maggiore serenità nei rapporti mirati e nell’aspettativa del figlio. Per molte coppie la consulenza con l’insegnante dei metodi naturali e la conoscenza dei metodi naturali è stata un’opportunità non solo per una migliore e adeguata conoscenza della fertilità al fine del concepimento, ma anche per una migliore condivisione e serenità nella coppia.



 

SEGNALAZIONE ARTICOLI


Per saperne di più consulta anche la sezione dedicata agli articoli pubblicati sui metodi naturali. Dei metodi di regolazione naturale della fertilità hanno scritto che...

Cerca gli INSEGNANTI in Italia